“Professione Brand Reporter” tra i quattro libri per quattro scenari presentati a Tor Vergata

Ieri alla Facoltà di Economia dell’Università di Roma Tor Vergata si è parlato dei cambiamenti che l’era del digitale sta apportando al marketing e alla comunicazione d’impresa.

L’incontro, dal titolo “La Cultura del marketing e della comunicazione verso il futuro. Innovazione, tecnologia, persone. 4 libri per 4 scenari”, ha avuto come protagoniste quattro pubblicazioni di settore relative a diversi ambiti della comunicazione, dalla pubblicità alle relazioni pubbliche, dal social media marketing al brand journalism.
Tra i libri presentati nel corso della conferenza anche “Professione Brand Reporter”, con gli autori Carlo Fornaro e Diomira Cennamo ospiti dell’evento.

Con il Presidente e il Direttore scientifico dell’Osservatorio Brand Reporter Lab si è riflettuto sul “futuro presente” – per usare un’espressione di Simonetta Pattuglia, docente organizzatrice dell’incontro – dal punto di vista del brand journalism e del racconto di marca.

In una logica di convergenza mediatica e di integrazione di strumenti e piattaforme, nonché di strategie e finalità – convergenza determinata dalla fusione dei tre settori industriali computing, contenuti e connessioni – si stanno sperimentando nuove piattaforme di contenuto e di connessione per continuare a comunicare l’impresa, la sua identità e le sue caratteristiche in maniera interattiva e customercentrica.

“Storytelling non è solo costruzione della storia, quest’ultima è fatta di più livelli: fatti, atto del narrare e forma che la narrazione assume. Ci interessa quindi capire come sono strutturate le storie per far presa su un consumatore disattento”, ha sottolineato Diomira Cennamo.
“Per comunicare con i nuovi pubblici le imprese possono oggi attrezzarsi per parlare come una media company, ha precisato Carlo Fornaro.

Tra i presenti all’evento anche Alberto Contri, autore di “McLuhan non abita più qui?”, Marzio Mazzara coautore di “Strategia in pubblicità. Dall’intelligenza, la magia” e Monia Taglienti, coautrice di “Facebook Marketing Pro”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.